Le migliori posizioni per dormire in gravidanza

C’è un luogo comune, che come la maggior parte dei luoghi comuni va sfatato (anche se un fondo di verità c’è): la posizione migliore per dormire durante i nove mesi di attesa non è quella sul fianco sinistro. Detto questo, ci sono alcune posizioni migliori di altre, ma si tratta sostanzialmente di posizioni che permettono un sonno più ristoratore.

Vediamo quindi insieme come possiamo sistemarci al meglio per dormire sonni sereni, tranquilli e ristoratori durante la gestazione.

Le migliori posizioni per dormire in gravidanza: come coricarsi per dormire al meglio durante i nove mesi con il pancione

Dormire durante la gravidanza

A pancia in giù è off limits, e lo sappiamo. Non tanto perché sia sconsigliato da grandi esperti, ma perché non ce la si fa fisicamente e geometricamente. Impossibile. Ed è un dramma per molte donne che per dormire, prima di rimanere incinte, utilizzavano essenzialmente questa posizione. Bisogna, quindi, trovarne altre, e soprattutto bisogna capire quali siano le migliori per la mamma e le sue ossa e per il bambino.

Se durante i primi mesi di gestazione non vi sono particolari problemi (se non un po’ di insonnia, magari dovuta proprio ai cambiamenti ormonali della gravidanza), il secondo e il terzo trimestre portano con sé prima i movimenti fetali che tengono sveglie, e poi la scomodità in qualsiasi posizione, con la schiena che grida vendetta e i dolori che compaiono praticamente ovunque. Che fare? 

Il mito del fianco sinistro

In molti vi diranno che la posizione migliore per dormire in gravidanza è quella sul fianco sinistro. Sebbene sia un luogo comune ormai considerato e dato per certo, dal sito Medical Facts di Roberto Burioni fanno sapere che in realtà di certo non c’è nulla, e che, anzi, l’idea secondo la quale dormire sul fianco sinistro sarebbe benefico per mamma e bambino è essenzialmente falsa.

La convinzione nasce anche da una serie di studi che hanno portato nel 2017 a lanciare una campagna (in UK) per promuovere la posizione corretta da assumere durante la notte per scongiurare pericoli. Si parlava di evitare di dormire a pancia in su o sul fianco destro, preferendo quello sinistro, per non alterare il flusso di sangue verso la placenta. In realtà, lo studio su cui si basava la campagna era stato fatto su un campione piccolissimo di donne in attesa, con addirittura problemi metodologici durante le ricerche (ne parlano molto bene qui: https://www.medicalfacts.it/2019/10/29/posizione-sonno-gravidanza/). Decisero quindi di rifare lo studio, con metodi corretti, e il risultato è che non c’è alcun rischio nel dormire sul fianco destro o supine.

Nessuna ansia, quindi, se ci si muove la notte o se quel fianco e quella posizione sono le preferite.

Le migliori posizioni

Di conseguenza, non c’è una posizione migliore di un’altra; semplicemente, la regola che deve guidare il sonno delle gestanti è la confortevolezza. Detto questo, ci sono alcune posizioni più comode di altre, e di seguito ve le illustreremo.

Il fianco, in generale, è molto apprezzato, poiché la pancia si appoggia e scarica così il peso dalla schiena e dal costato. Meglio ancora è appoggiare il pancione su un cuscino, come i cuscini a gravidanza a forma di serpente.

Le ginocchia piegate, sempre nella posizione sul fianco, sono poi un ottimo modo per scaricare ancora di più il peso e alleggerire gli organi, che non si sentiranno compressi dalla pressione del feto. Anche le gambe e le caviglie ne trarranno beneficio, sgonfiandosi naturalmente.

È possibile poi sistemare vari cuscini dietro la schiena, davanti alla pancia, tra le gambe o dietro la testa, trovando una posizione comoda e confortevole anche se inusuale.

Per chi soffre di gambe gonfie ma preferisce dormire sulla schiena, utile è tenere un cuscino sotto ai piedi per favorire la circolazione.

Infine, anche se non si tratta di una posizione, un metodo per dormire meglio è mantenere sempre la stanza dove si dorme fresca. La temperatura corporea in gravidanza aumenta e la donna incinta soffre di più il calore. Meglio quindi tenere i caloriferi spenti o bassi nella camera in inverno e arieggiare molto la stanza in estate, scegliendo pigiami e biancheria in cotone traspirante.

spot_img

Tag più popolari

spot_img

Potrebbero interessarti...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here