Il calo di peso nei primi giorni di vita del bambino

Un fatto che forse molti non conoscono è il calo di peso del neonato: se alla nascita ha un determinato peso, dopo qualche giorno questo peso potrebbe diminuire. Solitamente è fisiologico e non c’è bisogno di preoccuparsi.

Ecco quindi le ragioni del calo ponderale dei bebè alla nascita.

Il caso di peso nei primi giorni di vita del bambino: perché i neonati dopo qualche giorno dalla nascita perdono peso

Il calo di peso fisiologico del bambino

Se ci pensiamo, il peso alla nascita è importante, anche se poi il bimbo perderà qualche etto. E non solo per una questione “medica”, ma anche perché “Quanto pesa?” è una delle prime domande che i genitori pongono ai medici e una delle prime che sentiranno chiedere da amici e parenti.

I neonati, quindi, nei primi giorni di vita perdono del peso, in maniera del tutto naturale e normale. Dal primo giorno cominciano insomma a “dimagrire”, raggiungendo il punto più basso di peso intorno ai quattro giorni di vita. Dopodiché, ricominceranno a prendere peso, ingrassando e crescendo.

Quando il calo di peso è “fisiologico”

Tendenzialmente un bambino nei primi giorni di vita perderà tra il 5 e il 10% del suo peso alla nascita. In altre parole: se un bambino pesa 3,5 chilogrammi alla nascita, nei giorni successivi può arrivare a pesare 3 chili e 15 etti circa. Questo il quarto giorno; dopodiché ricomincerà a prendere peso, arrivando, intorno al quindicesimo-ventesimo giorno di vita, a pesare quanto pesava al momento della nascita.

Per stabilire se il calo di peso è fisiologico, comunque, bastano i primi giorni in ospedale, durante i quali i medici tengono sotto controllo i bambini per capire se ci sono complicazioni o se il calo di peso è del tutto normale e nella media. 

Se questo dovesse risultare eccessivo, i medici potrebbero valutare se aiutare la mamma ad allattare meglio o se fare altri esami aggiuntivi, in base alla situazione, anche per evitare la disidratazione del bebè.

Le cause del calo ponderale dei neonati

Essendo fisiologico, questo calo di peso ha ragioni assolutamente normali. In primis, il calo di peso è l’effetto della ridistribuzione dei liquidi nel corpo del neonato, che se prima si trovavano nei compartimenti di fluidi extracellulari, ora cambieranno “sede”. 

Dopodiché, bisogna considerare l’alimentazione: il latte della mamma nei primi giorni non è ancora “latte”, ma colostro, ovvero una sostanza fondamentale per la costituzione del sistema immunitario del bambino (poiché pieno di anticorpi), ma meno nutriente. E lo stesso avviene anche con il latte artificiale: lo stomaco dei bambini, infatti, può contenere solo una quantità limitata di latte, in ogni caso.

E se il calo ponderale è eccessivo? Tendenzialmente la causa risiede sempre nell’allattamento e nel legame con la mamma. Se non c’è stato contatto pelle a pelle subito dopo il parto, se l’allattamento è stato difficoltoso o se è stato eseguito in ritardo… Sono tutti elementi che rendono il nutrimento più difficoltoso.

spot_img

Tag più popolari

spot_img

Potrebbero interessarti...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here