I Mei Tai

Pubbliredazionale

In cinese Mei significa “portare sulle spalle” e Tai è “fascia”. 

Il Mei Tai è il portabebè tradizionale più noto; d’origine cinese, viene utilizzato non solo un po’ in tutta l’Asia ma ovunque nel mondo. È costituito da un pannello centrale dalle cui 4 estremità̀ partono 4 strisce di tessuto: le due superiori, di lunghezza variabile fino a circa 2 m, creano le bretelle da passare sulle spalle e riprendere per annodarle sul torso del portatore; le due inferiori, spesso più alte, creano la cintura lombare. 

Solitamente i Mei Tai sono realizzati in cotone o lino, e nella versione originale non presentano né fibbie né chiusure a scatto. La regolazione avviene tirando più o meno le bretelle fino a raggiungere il posizionamento adatto al bambino, e poi legando le stesse davanti, sul fianco o dietro. 

Se ben fatti e usati correttamente, possono essere indossati dalla nascita, fino a quando indicato dal produttore sulla confezione e nelle istruzioni, mediamente fino a 15-18 kg .

MHUG ha brevettato un modello originale, arricchendolo di particolarei per renderlo ancora più comodo, versatile e sicuro e anche bello, adatto alla vita intensa delle moderne mamme occidentali;ha deciso di produrre, fin dall’inizio, tutto in Italia. Made in Italy come garanzia di professionalità e tradizione di eccellenza tessile.

I Mei Tai MHUG sono portabebè pratici da portare con sé anche quando non utilizzati: sono piccoli leggeri e ripiegati si infilano in borsa (dimensioni piegati: 20×40).

I Mei Tai MHUG hanno una speciale seduta allargata, in questo modo il bebè scarica il peso sul sederino e non sui genitali. Inoltre, le gambine assumono naturalmente la posizione ergonomica divaricata (detta anche a M), senza spingere sul bacino.

I Mei Tai MHUG sono progettati con ampio bavero con tre funzioni speciali: protegge il bimbo dal freddo e dal vento, sorregge la testolina durante la nanna, lo nasconde da occhi indiscreti durante l’allattamento. I Mei Tai MHUG sono realizzati in popeline di cotone 100%  certificato Oeko-tex e/o Gots, con una leggera imbottitura per un ottimo sostegno in vita e sulle spalle.

I Mei Tai MHUG sono anche “accessoriati”: fasciatoio, babbucce, mascherina e copertina coordinati

I Mei Tai MHUG sono stati sottoposti ai test di sicurezza e atossicità, per cui potete andare sicuri. A prescindere dalla marca, comunque, prima di acquistare un Mei Tai, controllate che: 

  • il tessuto sia di ottima tenuta, naturale e traspirante, meglio se certificato. Non sono raccomandati materiali elastici che potrebbero cedere con l’aumento di peso del bambino; 
  • vi siano cuciture doppie o triple di sicurezza, soprattutto laddove vi è una concentrazione di forze e quindi il rischio di rottura è più alto (punti di attaccamento al pannello centrale); 
  • ci sia il supporto per la testa del bebè 
  • l’angolazione di fissaggio e la cucitura delle bretelle nella porzione superiore del pannello centrale siano ben calibrate per voi: più sono diritte, più caricherete il peso sul collo; più sono oblique, più lo caricherete sulle spalle. Prestate attenzione a questo dettaglio soprattutto se soffrite di cervicale; 
  • le bretelle siano sufficientemente larghe in modo da non “segare” le spalle del portatore
  • il pannello di seduta deve essere adeguato per consentire di scaricare il peso del bambino in modo corretto. Se volete essere proprio certi che le sue dimensioni càlzino a pennello per il vostro bambino, misurate l’ampiezza della divaricazione delle sue gambine da sdraiato supino (da un incavo del ginocchio all’altro). Cercate un Mei Tai con un valore che si avvicini a quello, o aspettate che cresca prima di utilizzare tale supporto; 
  • sul prodotto siano stati fatti dei test (anche se non previsti, non essendoci una norma tecnica di riferimento) che ne garantiscono la bontà. In caso di dubbio su questo punto, approfondite con chi ha prodotto il portabebè. 

www.mhug.it

spot_img

Tag più popolari

spot_img

Potrebbero interessarti...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here