Lasciati abbracciare! Babywearing: benefici, guida pratica e istruzioni per portare il tuo bambino

Pubbliredazionale

immagine tratta dal libro “Lasciati abbracciare!”

Alla scoperta di un tenero abbraccio per crescere insieme!

Un contatto a tutto tondo è quello dato da un tenero abbraccio tra genitori e figli, per conoscere ed esplorare nuove profonde emozioni che scaturiscono dallo stringere al cuore i nostri bambini, in una sorta di respiro primordiale del miracolo della vita.  

immagine tratta dal libro “Lasciati abbracciare!”

Il libro affronta i diversi temi del portare in fascia avvalendosi di una vasta e comprovata letteratura scientifica, tanto da essere considerato uno tra i più completi sull’argomento. Ampia la ricerca di fonti autorevoli, inoltre a contribuire in modo significativo il parere di medici, esperti e non ultimo le testimonianze di oltre 1.300 genitori, frutto di un lungo lavoro di ricerca dell’autrice.

Secondo il Dr. Franco De Luca, pediatra e presidente del Centro Nascita Montessori, autore del best seller “Bambini e troppe medicine”: ‘E’ un libro fondamentale per i neo genitori, che consiglio anche ai giovani medici che iniziano la specializzazione in pediatria’. 

Del resto è comprovato, da un contatto fisico con noi, da una posizione sicura, i bambini possono facilmente conoscere ciò che a loro è sconosciuto. Tutto si affronta, con protezione e gradualità., 

Portare è un’abitudine benefica anche per i genitori, come racconta la testimonianza di una mamma nel libro: ‘Portare mi ha aperto il cuore. Ho scoperto ferite che mi portavo dentro e mi ostacolavano nelle relazioni, Dopo averle scoperte, ho potuto lavorarci e crescere. Ho scoperto quanto mi fa bene e mi guarisce il contatto fisico affettuoso e giocoso’.

E nella vita ci vuole fin da subito anche un po’ di ‘Rock baby roll’ – come spiega Licia Negri l’autrice – ‘Dimentichiamo spesso che nella pancia era tutto un rock and roll, con assolo e percussioni. In una fascia il bambino si riappropria di quel ritmo e di quel movimento vicino al cuore della mamma e ne sente il battito, ne avverte il calore e l’odore’.

immagine tratta dal libro “Lasciati abbracciare!”

E’ importante portare in modo corretto, per far si che questa abitudine sia sana e salutare.  Il rispetto della fisiologia  di mamme a bambino, l’attenzione alla colonna vertebrale e alle anche  tra i temi affrontati nel dettaglio in questo libro che regala un punto di vista non solo psicologico ed emotivo ma anche fisico in termini di sicurezza e di anatomia, introducendo il concetto di corretto portamento in fascia, perché lo sviluppo del bambino è fondamentale e va seguito in base alla sua costante crescita. 

Sicurezza, sicurezza, SICUREZZA! Non una ma ben tre volte, sottolinea Licia Negri che ricopre anche il ruolo istituzionale di esperta nominata UNI, perché portare un bambino in fascia è senza dubbio un piacere, ma deve essere fatto in modo tale da non compromettere la salute e la sicurezza di chi è portato e di chi porta, una guida completa quindi sulle modalità corrette e non, certamente utile per affrontare il ‘babywearing’ in tutte le sue sfaccettature . 

Uno dei temi centrali punta l’attenzione sull’importanza di costruire un rapporto di fiducia tra genitori e figli fin dall’inizio, affatto scontata, per i bambini essere amati e tenuti in braccio non è un optional, è semplicemente vitale e matura quel senso di sicurezza che porta a una comprovata e intima relazione tra le due parti. Se un bambino si sente al sicuro da piccolo sarà un adulto più soddisfatto. 

Martha e William Sears, autori del testo The Baby Book, sostengono che il contatto che si crea quando un bambino è portato reca come beneficio una maggiore consapevolezza, da parte dei genitori dei suoi bisogni e maggiore capacità nel bambino di comunicare loro ciò di cui ha bisogno.

immagine tratta dal libro “Lasciati abbracciare!”

Infine non meno importante, anzi fondamentale, il capitolo dedicato all’abbraccio in situazioni particolari, perché abbracciare e lasciarci abbracciare sono un ‘potente antidoto per alleviare disagio emotivo o fisico’. Si parla di momenti in cui ci troviamo di fronte a qualcosa d’inaspettato, che prima di viverlo avremo considerato lontano da noi. Nel caso dell’adozione per esempio, il contatto fisico con rispetto diventa imprescindibile per creare un primo incontro, nutrito di quell’amore che prosegue per tutta la vita, o post partum durante il baby blues, quando stringere una relazione forte dà duplice sostegno alla mamma e al bambino, generando equilibrio emotivo e fisico. Questi e altri casi sono spiegati molto bene e con l’aiuto di referenze mediche e scientifiche in ‘Lasciati abbracciare’.

Maria, una mamma di Foggia racconta: ‘Ho scoperto che il contatto non fa bene solo al bambino ma anche alla sua mamma. Mi sento più felice quando porto il mio bambino’.

Adelaide di Milano spiega: ‘Il mio bambino è nato con una malformazione, e io tenendolo vicino e stretto a me desideravo trasmettergli quella forza e quella caparbietà, oltre a una dolcezza infinita, che nella vita gli serviranno tanto, per poter crescere come qualsiasi altro bambino’.

Attenti e consapevoli i papà sono tra i fautori del ‘babywearing’, Francesco Azzi di Milano confida: ‘Ve lo posso garantire come papà di quattro figli di età tra i 19 anni e i 5 mesi: portare è il massimo appagamento sensoriale, affettivo e intimo che un padre possa mai provare con il proprio bambino’.

immagine tratta dal libro “Lasciati abbracciare!”

Il tempo è limitato, i figli crescono in fretta e costruire un rapporto con loro è cosa preziosa. Portarli è un bellissimo modo di iniziare una relazione con le creature che amiamo di più. Quindi, lasciamoci abbracciare!

Lasciati abbracciare! Non vi darà la ricetta del genitore perfetto, ma vi farà conoscere e recuperare un’abitudine, semplice e antica, di prendersi cura dei propri figli: tenerli il più possibile vicino a voi, abbracciandoli anche grazie all’uso di portabebè.

Si parla sempre più spesso di Babywearing e della sua attualità nella vita quotidiana moderna: la pratica che consiste nel portare il bimbo in un supporto legato al proprio corpo.

Ma sappiamo tutti di cosa si tratta? Quest’usanza, che ha origini antichissime, permette di instaurare un forte legame emotivo con i propri figli, contribuendo così a prolungare quella magia che si crea tra la mamma e il bimbo durante la gravidanza.

Il libro è un prezioso ‘consulente’ per la famiglia perché permetterà ai genitori, assorbiti dalla routine quotidiana, di conoscere i benefici derivanti da un approccio ad alto contatto e di apprendere tutte le tecniche e le caratteristiche dei vari portabebè, affinché non perdano mai di vista il dono più prezioso per il proprio figlio: ricevere sicurezza e calore grazie alla presenza del genitore.

Non mancano testimonianze, esempi pratici e  foto tutorial, per guidare i genitori con chiare immagini e spiegazioni nella scelta del supporto più adatto alle proprie esigenze.

Grazie all’esperienza dell’autrice, delegato UNI  Italia che siede, in qualità di esperto tecnico, al tavolo di lavoro del CEN (Comitato Europeo di Normazione)  dedicato all’analisi dei rischi e alla prevenzione degli stessi per i prodotti del comparto puericultura, verrà data particolare enfasi al tema della sicurezza.

Il libro, grazie ai contributi di medici e ricercatori, illustra come un corretto e sicuro Babywearing sia un’esperienza determinate per il benessere psicologico e fisico della mamma e del bambino, oltre che fondamentale nel suo processo di crescita. 

“Concordo con i ricercatori e studiosi che ritengono che un bambino i cui bisogni di sicurezza e amore vengono soddisfatti fin dalla nascita, grazie alla vicinanza con la madre, sarà un adulto più sereno ed equilibrato nei rapporti con se stesso e con gli altri” – commenta Licia Negri – “l’obiettivo di questo libro è fare cultura sul Babywearing, abitudine diffusa in molti paesi che inizia a crescere anche qui in Italia. È importante permettere a tutte le future mamme di conoscere prima del parto la naturalità di questa pratica e soprattutto i suoi grandi benefici”.

www.mhug.it

spot_img

Tag più popolari

spot_img

Potrebbero interessarti...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here