Il parto assistito: che cos’è e quando avviene?

La maggior parte dei bambini nasce con parto naturale senza un vero e proprio intervento medico. Tuttavia, quando il travaglio è prolungato o insorgono delle problematiche, si può ricorrere al parto assistito.

Lo scopo del parto assistito è quello di guidare il bambino nella nascita, grazie anche alle contrazioni uterine della madre e a due strumenti medici, il forcipe e la ventosa, là dove un parto naturale senza assistenza è impossibile a causa delle complicanze.

Questo tipo di parto deve sempre avvenire in presenza di un personale esperto.

Dopo la nascita, molti bambini portano i segni lasciati dagli strumenti utilizzati.
Ma non c’è da preoccuparsi! Infatti questi segni solitamente durano solo pochi giorni. Questo perché il corpo dei neonati è predisposto a resistere alle sollecitazioni e alle compressioni che naturalmente avvengono con il parto.

spot_img

Tag più popolari

spot_img

Potrebbero interessarti...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here